A seguito di richiesta da parte dell’associazione Lanciatori del Polesine effettuata lo scorso 25 Febbraio 2018 alla Provincia di Rovigo, accompagnata da opportune giustificazioni di carattere biologico ed istituzionale, la Direzione Generale – Servizio Pesca, previa valutazione favorevole da parte della Commissione Tecnica Pesca, ha istituito, con Determinazione N.901 del 14 Maggio 2018, la creazione di due nuove zone no-kill all’interno del territorio provinciale. I tratti in questione coincidono con l’intera lunghezza dei canali Scortico e Malopera, dove, attualmente, vige l’obbligo di rilasciare tutte le specie ittiche pescate, ad esclusione di aspio, siluro e lucioperca, rispettando le seguenti prescrizioni: la slamatura e reimmissione viva in acqua deve essere effettuata con cura per tutte le specie ittiche, ad esclusione di aspio, siluro e lucioperca; l’ardiglione degli ami o delle esche artificiali usate per la cattura delle specie ittiche, al fine di non procurare danni agli esemplari catturati, dovrà essere schiacciato; l’utilizzo, come esca, del pesciolino vivo o morto non è consentito. All’associazione dei Lanciatori spetta infine il compito di provvedere alla tabellazione dei nuovi tratti no kill. Le prime 20 tabelle sono state posizionate dai Soci in data 23 Settembre 2018 a seguito di un incontro didattico promosso in favore della pesca “cattura e rilascia” ed inserito in una serie di appuntamenti a scopo formativo realizzati con il contributo finanziario della Regione Veneto, Assessorato alla Pesca e Acquacoltura.
Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.